Wilding Ludwig

Ludwig Wilding (Grünstadt 19 maggio 1927 – Buchholz in der Nordheide 4 gennaio 2010)
Uno dei massimi esponenti dell’arte cinetica in Germania. Wilding è nato a Grünstadt; dopo aver studiato storia dell’arte e filosofia all’università di Magonza frequentò i corsi dell’accademia di Belle Arti di Stoccarda con Willi Baumeister.
Nel 1960 Wilding era in contatto con il “GRAV” a Parigi e divenne un membro della “Nouvelle Tendance”, partecipò con questo gruppo nel 1965 alla mostra presso il Musee des Art Decoratives, Parigi, e nello stesso anno alla grande esposizione “The Responsive Eye” al MoMa di New York. Nel 1967 il suo lavoro è stato incluso nella mostra “Kinetika” al Museum des 20 Jarhunderts a Vienna. Nel 1969 espone alla galleria Denise René a Parigi e nel 1976 espone in una mostra personale alla Kunsthalle di Düsseldorf. Nel 1983 il suo lavoro è stato incluso in “L’ultima avanguardia”, Palazzo Reale, Milano. Nel 2004 espongono alcuni pezzi nella mostra “Eyes, Lies, and Illusions”, Hayward Gallery, Londra e nel 2007 partecipa a “Optic Nerve: Perceptual Art of the 1960s“ The Columbus Museum of Art, Ohio. Sempre nel 2007 il Museum für Konkrete Kunst di Ingolstadt propone un’ampia antologica, nel 2008 espone all’Espace Meyer Zafra, Parigi e nel 2012 presso la Galerie Renate Kammer, Amburgo. Nel 2013 la Galleria Dep Art riporta in mostra le opere di Ludwig Wilding, dopo quasi dieci anni dall’ultima esposizione italiana curata da Getulio Alviani alla Arte Struktura.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati