Utrillo Maurice

Maurice Utrillo ( Parigi, 1883 – Dax, 1955 ) viene introdotto dalla madre, Suzanne Valadon, al disegno e alla pittura per distrarlo dai problemi di alcoolismo che lo affliggono dall’adolescenza, con continue crisi e ricoveri. Dal 1903 inizia la sua produzione dando vita al cosiddetto “periodo Montmagny”, per la vegetazione rigogliosa che lo circondava in quel luogo, con opere dall’impasto denso. Segue il “periodo bianco” in cui si concentra su costruzioni chiare ottenendo un effetto di ruvidezza mescolando gesso al bianco di zinco. E’ considerata la fase più creativa e intensa. Infine il “periodo colorista” con una tavolozza più vivace. I suoi soggetti sono le case di Montmatre, le chiese parigine, la campagna intorno a Parigi. A differenza di molti pittori impressionisti, non lavora en plein air ma usando spesso cartoline o la sua memoria. Utrillo rimane un pittore sui generis che non può essere inserito in nessun movimento ( impressionismo, postimpressionismo, fauvismo ).

Non è stato trovato nessun prodotto che combacia con la tua selezione.