Calzolari Piero

Pier Paolo Calzolari (Bologna, 1943) Alla fine degli anni Sessanta diviene uno dei protagonisti dell’Arte povera realizzando un ciclo di lavori con strutture ghiaccianti e neon. In queste opere l’artista analizza i processi di trasformazione della materia, utilizzando in particolare: fuoco, ghiaccio, piombo, stagno, sale, muschio e tabacco. Dal 1972 Calzolari si concentra sullo studio di una forma pittorica completamente nuova nella sua espressione, preferisce infatti nuovi supporti come la flanella o fogli di cartone incollati sulla tela, su cui interviene con segni pittorici in relazione ad oggetti reali. É presente alla Biennale di Venezia negli anni 1978, 1980 e 1990. Nel 1992 partecipa a Documenta IX a Kassel. Negli anni Ottanta torna a lavori pittorici tradizionali con astrazioni di matrice metafisica. Nel 1994 un’importante retrospettiva gli viene dedicata alla Galleria Nazionale del Jeu de Paume di Parigi e al Castello di Torino. Negli anni 2000 gli sono state dedicate molte importanti mostre in prestigiosi spazi di arte contemporanea.

Non è stato trovato nessun prodotto che combacia con la tua selezione.