Alviani Getulio

Getulio Alviani (Udine, 1939) è uno degli artisti italiani più rappresentativi per quanto riguarda l’arte programmata, il movimento internazionale del Nove Tendencije e le correlate ricerche cinetico-ottiche. Sin dai primi anni Sessanta le sue linee luce diventano tipiche e riconoscibili, prototipi delle superfici in alluminio fresato a texture vibratile che ne saranno successivamente la firma tangibile. Caratterizzate da trasparenze ed effetti caleidoscopici mutevoli in relazione all’angolo visuale e all’incidenza della luce, sono rigorosamente progettate perché possano essere riprodotte in serie: la superficie, fresata elettricamente con una precisione determinata da preordinata programmazione, muta continuamente a seconda delle posizioni degli angoli visuali e dell’incidenza luminosa generando immagini sempre diverse. Dal decennio successivo si occupa anche di fenomenologia cromatica e della realizzazione di strutture tridimensionali a partire da formule matematiche.

Non è stato trovato nessun prodotto che combacia con la tua selezione.